Jul, jul, strålande jul

julgranEcco una tipica canzone di Natale svedese! Scritta da Edvard Evers e musicata da Gustaf Nordqvist, Jul, Jul, strålande jul è a tutti gli effetti uno dei brani natalizi più conosciuti e più interpretati in Svezia. A partire dal 1924, anno della prima pubblicazione ad opera del Quartetto Strandberg, sono stati numerosissimi gli artisti e i cori che hanno prestato la propria voce alla canzone. Ne esiste addirittura una versione in inglese intitolata “Wonderful Peace“.

Jul, jul, strålande jul è un brano che si lega tantissimo alla tradizione musicale svedese: sia dal punto di vista melodico, che da quello testuale. È un benvenuto al Natale, alla luce che esso porta come consolazione ai giorni più bui dell’anno ed alle preoccupazioni e affanni della vita. È un auspicio per il futuro, è la speranza che con la luce torni la pace.

Ecco il testo svedese e la nostra traduzione (libera) in italiano.

 

[ezcol_1half]

Jul, jul, strålande jul, glans över vita skogar,
himmelens kronor med gnistrande ljus.
glimmande bågar i alla Guds hus,
psalm, som är sjungen från tid till tid,
eviga längtan till ljus och frid!
Jul, jul, strålande jul: glans över vita skogar!

 

 

 

Kom, kom, signade jul! Sänk dina vita vingar
över stridernas blod och larm,
över all suckan ur människobarm,
över de släkten som gå till ro,
över de ungas dagande bo!
Kom, kom, signade jul, sänk dina vita vingar!

 

[/ezcol_1half]

[ezcol_1half_end]

Natale, Natale, luminoso Natale, splendi sui boschi bianchi,

corone di cielo con luci scintillanti

archi luciccanti in tutte le case di Dio

un salmo, cantato dai tempi dei tempi

la perenne nostalgia di luce e pace!
Natale, Natale, luminoso Natale, splendi sui boschi bianchi,

 

Vieni, vieni, santo Natale! Abbassa le tue bianche ali,

sul sangue e i tumulti della guerra,

sui sospiri degli uomini,

sulle generazioni che ci hanno lasciato,

sul futuro dei giovani.

Vieni, vieni, santo Natale! Abbassa le tue bianche ali.

[/ezcol_1half_end]

 

Condividi:
Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indice

Ti potrebbero interessare
La Avicii Arena
Globen cambia nome: ecco la Avicii Arena

Tim Bergling è un ragazzo di Stoccolma, timido ed introverso, cresciuto nel ricco quartiere di Östermalm. Appassionato di musica house sin dalla prima adolescenza, all’età

gelati svedesi a domicilio
Hemglass: il gelato a domicilio

“Il carretto passava e quell’uomo gridava: gelati!“. Così si apre la famosissima canzone “I giardini di marzo”, una delle più belle e profonde scritte dal

7 april jonathan johansson
7 april [Jonathan Johansson]

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Chi era a Stoccolma ricorda perfettamente quel maledetto giorno. Anch’io ho ben chiari nella mente quegli attimi: se avessi deciso di prendere la metro