……….Io mi sento più che altro un compagno di viaggio, una guida “di strada”. Un amico in grado di raccontare la vita da queste parti secondo una particolare prospettiva: quella di un italiano residente a Stoccolma…….

Per recensire la mia breve esperienza di “cliente” di Federico parto da una frase da lui scritta nel sito della sua società facendola mia.
Fortunatamente ho girato un bel po’ nella ima vita ed ho avuto a che fare con tante “guide turistiche” (anche se a federico questo termine non piace)…..Bene per la prima volta in vita mia, mi sento di dover ringraziare una persona che, senza avermi ne mai visto ne tantomeno conosciuto, per un’ora è mezzo è riuscito a calamitare la mia attenzione non svolgendo un lavoro ma trasmettendomi la sua passione ed il suo interesse per ciò che mi stava mostrando (nello specifico il museo Vasa)
Per tutti quelli che dovessero leggere questo sito, volendo visitare Stoccolma, consiglio di rivolgersi a Federico e dopo averlo visto all’opera mi viene da scimmiottare la famosa pubblicità lanciandomi in un …”what else”
Grazie ancora e complimenti dalla mia famiglia e dal sottoscritto.